Napredna pretraga

Pregled bibliografske jedinice broj: 648356

Sulla venerazione dell'imagine della Madonna di Sinj nel XVIII secolo e sul processo di transformazione dal suo status dal simbolo antiturco al simbolo di identita nazionale


Prijatelj Pavičić, Ivana
Sulla venerazione dell'imagine della Madonna di Sinj nel XVIII secolo e sul processo di transformazione dal suo status dal simbolo antiturco al simbolo di identita nazionale // Cuius Patrocinio Tota Gaudet Regio. Saint's Cults and Dynamics of Regional Cohesion / Kuzmova, Stanislava ; Marinković, Ana, Vedriš, Trpimir (ur.).
Zagreb: Croatian Hagiography Society "Hagiotheca", 2014. str. 387-410


Naslov
Sulla venerazione dell'imagine della Madonna di Sinj nel XVIII secolo e sul processo di transformazione dal suo status dal simbolo antiturco al simbolo di identita nazionale
(On the Veneration of the Virgin Mary's Icon from Sinj in the 18th Century and its Transformation from the Regional Anti-Otoman Symbol to the Symbol of National Identity)

Autori
Prijatelj Pavičić, Ivana

Vrsta, podvrsta i kategorija rada
Poglavlja u knjigama, znanstveni

Knjiga
Cuius Patrocinio Tota Gaudet Regio. Saint's Cults and Dynamics of Regional Cohesion

Urednik/ci
Kuzmova, Stanislava ; Marinković, Ana, Vedriš, Trpimir

Izdavač
Croatian Hagiography Society "Hagiotheca"

Grad
Zagreb

Godina
2014

Raspon stranica
387-410

ISBN
978-953-56205-2-5

Ključne riječi
Immagine della Madonna di Sinj, simbolo di identita nazionale, battaglia per la cittadina di Sinj 1715, altare barocco di Vicenzo e Pio Dall'Acqua nella chiesa francescana di Sinj, Pavao Vučković, Filip Grabovac, Petar Knežević, Andrija Kačić Miošić
(Virgin Mary icon from Sinj, symbol of national identity, victory of Sinj 1715, baroque altar of Vicko and Pia Dall'Aqua in the Franciscan Church in Sinj, Pavao Vučković, Filip Grabovac, Petar Knežević, Andrija Kačić Miošić)

Sažetak
Dal giorno della vittoria, nella venerazione dell'immagine della Madonna di Sinj si sono implicati sia contenuti spirituali che ideologici, i contenuti politici, come dalla parte delle autorità veneziane così dalla parte della Chiesa ed anche dalla parte della comunità, la quale in quel tempo risiedeva nella zona della frontirea croato-bosniaca, tra Sinj, Knin e la rispettiva fascia costiera, e la quale ideologicamente hanno condotto i loro frati. Possono essere notati nei discorsi episcopali di quel tempo, nelle scritture nella chiesa francescana di Sinj, nelle canzoni, nelle cronche di quel tempo e nei testi letterari di illustri scrittori francescani come Filip Grabovac, Petar Knežević e Andrija Kačić Miošić. In questo modo nella ricezione del culto della Madonna di Sinj lungo il XVIII sec. si rispecchia l'ideologia veneziana e la visione del mondo dei francescani dalmati e dei 'krajišnik'/'frontalieri'. Con le idee generali politiche e religiose, si sovrapponeva la situazione geostorica locale. L'avvenimento storico, la vittoria sui turchi nelle vicinanze di Sinj, si è contestualizzato mediante procedure di ideologizzazione, ambientalizzazione e simbolizzazione assumendo un significato regionale più vasto. La vittoria dei guerrieri di Sinj, è iscritta nel corso della sacra storia e nella storia della sensibilizzazione nazionale.

Izvorni jezik
Ita

Znanstvena područja
Povijest umjetnosti



POVEZANOST RADA


Projekt / tema
244-2440820-0794 - Istočnojadranske umjetničke teme: umjetnost, politika, maritimno iskustvo (Ivana Prijatelj-Pavičić, )

Ustanove
Filozofski fakultet u Splitu

Autor s matičnim brojem:
Ivana Prijatelj-Pavičić, (171125)